Riflessione dei trent'anni 

Amore Blu

E' Arrivato il Tempo

Sai che è arrivato il tempo che mi porta via lontano

Sai che è arrivato il tempo che mi spoglia tutto quanto

Sai che è arrivato il tempo che inizio a correre

 

Sai che è arrivato il tempo che io vada via lontano da qua

Perchè tu mi dai emozioni ogni volta che tu sei qua

Ed io non posso più resistere e mi flagello e lo sai

Ed io non voglio più resistere, non vivo sai per te

 

Sai che è arrivato il tempo che mi porta via lontano

Sai che è arrivato il tempo che mi spoglia tutto quanto

Sai che è arrivato il tempo che inizio a correre

 

Sai che è arrivato il tempo che io vada via lontano da qua

Perchè tu mi dai emozioni ogni volta che tu sei qua

Ed io non posso più resistere e mi flagello e lo sai

Ed io non voglio più resistere, non vivo sai per te

 

 

La Differenza

Oggi mi sento un pazzo da legare

Perchè ritengo che sono uno normale

Non seguo correnti da stupidi idioti

Io mi modello sempre e solo a modo mio

 

Io non so essere un prodotto numerato

Non ho né prezzo né codici incorporati

Su quegli scaffali ci salite solo voi

Io sono io e voi non siete un cazzo

E' la differenza

 

Oggi mi sento davvero fortunato

Perchè son diverso da questi numerati

Sembrate prodotti che vengono svenduti

Uguali a quegli che sono dentro nei discount

 

Io non so essere un prodotto numerato

Non ho né prezzo né codici incorporati

Su quegli scaffali ci salite solo voi

Io sono io e voi non siete un cazzo

E' la differenza

 

 

Presidente

Belli come siete fatti

Con cravatte e colli bianchi

Conoscete i vostri fatti

Ma per me siete sempre matti oh matti oh pazzi

 

Io mi sento indifferente

Se cammino tra la gente

E non penso di esser stronzo

Per poi fare il presidente, oh demente, dirigente

 

E non mi vendi e non mi compri perchè sei un presidente

E non mi abbracci e non mi baci se vuoi fare il presidente

E non mi guidi e non mi porti a fare con te il demente

E non mi freghi e non mi fotti

 

Io non ho mai capito cosa

Cosa vuol significar

Se vuoi fare il presidente allora fai anche il demente

oh presidente oh demente

 

E non mi vendi e non mi compri perchè sei un presidente

E non mi abbracci e non mi baci se vuoi fare il presidente

E non mi guidi e non mi porti a fare con te il demente

E non mi freghi e non mi fotti

 

 

Isn't too late

Quando vedi che è tutto perso

E non c'è piu nulla intorno a te

Non capisci da che parte stare

E non vedi via per risalire

 

It isn't to late to late to late to reaching high

It isn't to late to late to late to reaching high

 

Guarda che non sei il primo

Ad assaggiare questo sangue amaro

E prova ancora a risputarlo

Prima o poi ci riuscirai

 

It isn't to late to late to late to reaching high

It isn't to late to late to late to reaching high

 

Ora basta vieni via

Non c'è spazio per tutti noi qua giù

Ora basta sali su

Che qualcuno tu troverai lassù

 

 

Indie Crack

Avevo il crack dentro al rock e l'ho fumato insieme a te

da quando sei sparita mi è rimasto solo il rock nel crack

fumavo nelle nubi per vedere il cielo blu più su

non era lei e nemmeno tu ma l'indie crack dentro al rock

 

Avevo 18 anni e già suonavo l'indie crack nel rock

Avevo 18 anni e una chitarra elettrica

Larilala larilala larilala

 

Con quei cristalli vedevo sex e anche molto rock'n roll

credevo a maria e pregavo un dio che mi portasse il crack nel rock

non ero un ottuso e nemmeno un illuso da quell'amore che non c'è più

correvo veloce baciando tutti con l'indie crack dentro al rock

 

Avevo 18 anni e già fumavo l'indie crack nel rock

avevo 18 anni e una chitarra elettrica

Larilala larilala larilala

 

 

Sotto quel cuscino

Son le cose della vita che mi hanno segnato e poi scossato

Io immaginavo tutto come nei film o nei cartoni animati

Invece mi ritrovo a combattere per respirare

E questo fa di te quella che non volevo mai

 

Ma alla fine di ogni giorno

Alla fine di ogni guerra

Mi ritrovo sotto quel cuscino a sentire una cosa che fai così

 

Pam pim pim pam pam pim pim pam pam

Pam pim pim pam pam pim pim pam pam

 

E' entrata nel mio sangue ed ora sta circolando ancora

E' passata dal mio cuore per poi romperlo a metà

Per andare via e scappare dentro il mio cervello

Per ora resta là a circolarmi ancora in testa

 

Ma alla fine di ogni giorno

Alla fine di ogni guerra

Mi ritrovo sotto quel cuscino a sentire una cosa che fai così

 

Pam pim pim pam pam pim pim pam pam

Pam pim pim pam pam pim pim pam pam

 

E' la natura che mi ha portato verso te

Ti immaginavo un fiore, forse una margherita

Io pensavo che eri un fiore aggrappandomi alle tue radici

Io mi sono poi drogato dei tuoi petali, del tuo stelo

 

Ma alla fine di ogni giorno

Alla fine di ogni guerra

Mi ritrovo sotto quel cuscino a sentire una cosa che fai così

 

Pam pim pim pam pam pim pim pam pam

Pam pim pim pam pam pim pim pam pam

 

 

L' Incostanza

Mezzo pieno o mezzo vuoto

Cosa importa tanto hai scelto te

Ho lasciato i ricordi chiusi dentro i dischi vintage di mio padre

Con i mezzi stronzi, mezzi vivi o morti o fatti solo per metà

Non è semplice scegliere e prendere sempre la tua metà

 

Mezza metà, io no non la voglio

Mezza metà, io no non la voglio

 

Uuuu bisogna correre

Per inventarsi ancora due emozioni

Per saltarti addosso

Invece tu

Tu resti ferma

Ad aspettare che poi arrivi primavera

Per svegliar le tue emozioni

 

Mezza donna o mezza stronza

Fa di te l'incostante ormai

Che ha lasciato dolori, passioni, odori, ricordi

Nell'incostanza

Con i mezzi stronzi, mezzi vivi o morti o fatti solo per metà

Non è semplice scegliere e prendere sempre la tua metà

 

Mezza metà io no la voglio

Mezza metà io non la voglio

 

Uuuu bisogna correre

Per inventarsi ancora due emozioni

Per saltarti addosso

Invece tu

Tu resti ferma

Ad aspettare che poi arrivi primavera

Per svegliar le tue emozioni

 

 

Volo in faccia

Non penso che mi curerai

Guardando le ferite asciugare

Non penso che poi rimarrai con i piedi attaccati terra

E vai

Non è semplice alzarsi in quel volo

Vai, vai, vai... Vai!

 

Non è stato facile mandarti via da me

In quel volo libero sulla mia faccia

Segnata dal tempo che mai più tornerà

 

Quei segni che tu troverai

Girando tra le ferite

Riportano nomi invani

Che mai nessuno può cancellare

Brividi

Che si creano mentre tu mi sorvoli in testa

Vai, vai, vai... Vai!

 

Non è stato facile mandarti via da me

In quel volo libero sulla mia faccia

Segnata dal tempo che mai più tornerà